Permalink

off

Scritto da:
Pubblicato: 14/03/2017

Ecco i vincitori della Horn Attacke 2017

Corno del Renon – È stato il Sindaco di Bolzano, Renzo Caramaschi, di persona che ha dato il via alla seconda edizione di “Horn Attacke”. Una competizione di duathlon estremo, che ha visto i partecipanti sfidarsi su una distanza di 20 chilometri e 2.000 metri di dislivello, da Bolzano al Corno del Renon, prima a piedi e poi sugli sci.

I vincitori. La vittoria tra gli uomini se l’è aggiudicata Hannes Perkmann della Val Sarentino con un tempo complessivo di 2:06.14 ore. Seguito a distanza di 2,55 minuti dal secondo classificato, Andreas Reiterer di Avelengo (vincitore 2016). Il terzo posto è stato invece conquistato da Oswald Weisenhorn di Malles.

Tra le donne, il trofeo è andato alla vincitrice dell’anno scorso: la 40enne Annelise Felderer della Val Sarentino con un tempo di 2:32.34 ore. Al secondo posto, con un distacco di 2,40 minuti, si è piazzata Anna Pircher di Laces, mentre sul terzo gradino del podio è salita Gerlinde Baldauf di Glorenza.

La staffetta maschile è stata vinta dal team „Olm-Gas” con Christian Moser (corsa) e Andreas Gufler (sci), con un tempo complessivo di 2:02.36 ore. Nel comparto femminile, invece, primo a tagliare il traguardo è stato il duo composto da i „ ASV Gherdeina Runners” con Edeltraud Thaler (corsa) e Manuela Perathoner (sci) con un tempo di 2:30.51 ore.

Di seguito, i vincitori delle otto categorie.

  • Vincitore della categoria uomini H1 (fino a 35 anni): Hannes Perkmann, 2:06.14
  • Vincitore della categoria uomini H2 (tra 35 e 49 anni): Oswald Weisenhorn, 2:09.40
  • Vincitore della categoria uomini H3 (da 50 anni in su): Anton Steiner, 2:16.14
  • Vincitore della categoria donne D2 (da 40 anni in su): Annelise Felderer, 2:32.34
  • Vincitore della categoria donne D1 (sotto 40 anni): Tamara Lunger, 2:50.54
  • Vincitore della categoria staffetta uomini: Christian Moser – Andreas Gufler, 2:02.36
  • Vincitore della categoria staffetta donna: Edeltraud Thaler – Manuela Perathoner, 2:30.51
  • Vincitore della categoria staffetta misto donna/uomo:Petra Pircher – Marian Raffl, 2:21.58
  • Vincitore della classifica montagna “In memoria Ulli Seebacher“: Hannes Perkmann, 36:05

Partenza e traguardo. Complessivamente, hanno preso parte a questa seconda edizione di Horn Attacke 289 sportivi, di cui 157 atleti individuali e 66 staffette femminili, maschili e miste. I primi sono partiti da Dodiciville a Bolzano alle 9.00, seguiti dalle squadre alle 9.30. L’impegnativo percorso si è inerpicato fino ai 2.260 metri del Corno del Renon, il cui primo tratto di 13,4 km è stato percorso a piedi: da Dodiciville, l’itinerario si è snodato accanto al ristorante Eberle fino a Soprabolzano e, da lì, a Pemmern, stazione a valle della funivia del Corno. Qui, gli atleti hanno messo gli sci a piedi e hanno proseguito per 6,5 km sul tracciato da scialpinismo, superando altri 730 metri di dislivello. Günther Plattner, presidente del comitato organizzativo, si è detto molto soddisfatto che ai nastri di partenza c’erano molti volti noti, oltre a Georg Pizza, vincitore della Maratona Alpina Ötzi, anche l’alpinista Tamara Lunger.

Horn Attacke è stata organizzata da Altipiano del Renon e Funivie Corno del Renon SpA.

Dati tecnici:

  • Lunghezza complessiva: 20 km
  • Itinerario a piedi: 13,4 km – dislivello: 1320 m
  • Itinerario con gli sci: 6,5 km- dislivello: 730 m

Evento di beneficenza. La seconda edizione della Horn Attacke si è tenuta in memoria dei quattro alpistini di Renon morti il 22 ottobre 2016 sotto una valanga sulla Gran Vedretta. Tra di loro anche Ulrich Seebacher, uno degli ideatori del Horn Attacke. In suo ricordo a Soprabolzano si è tenuta la classifica montagna “In memoria Ulli Seebacher“. L’intero incasso al netto delle spese del Horn Attacke, sarà devoluto in beneficienza alle loro
famiglie.

Tutti i risultati e le immagini di questo evento possono essere trovati quì.